giovedì 12 aprile 2018

Nadia Birkenstock, arpista celtica tedesca con un anima irlandese e scozzese.



NADIA BIRKENSTOCK è nata a Solingen, nel nord-ovest della Germania.
Ha iniziato a suonare il piano a cinque anni e durante l’adolescenza ha cantato in vari cori e gruppi vocali.
Il suo primo contatto con l'arpa celtica fu un concerto del leggendario duo di arpa scozzese "Sileas” formato da Patsy Seddon e Mary McMaster Sileas duo, arpiste e cantanti.


Celtic Harp Song with String Quartett "Shine" (keltische Harfe)

Nadia Birkenstock performing her song "Shine" with the Northern Lights String Quartett at Neue Schmiede, Bielefeld




lunedì 26 marzo 2018

South Wind




In quale anno fu scritto “Southwind?

Si trova notizia di questo brano sul libro di Donal O’Sullivan  (1893-1973)  “Song of Irish”.

O’Sullivan dice che il brano fu scritto nel 1700 da un certo Domnhall Meirgeach MacMara, nativo della contea di Mayo, e il testo originario era in gaelico. Sempre O’Sullivan dice che il violinista (fiddler) Junior Crehan gli raccontò che la melodia fu appresa dai musicisti del West Clare col seguente significato.
“Sembra che una nave fantasma stesse riportando in Irlanda le anime dei “Wild Geese” che erano stati abbattuti in battaglia. Quando il vascello stava procedendo verso sud ovest di Cork una brezza del sud lo fece virare verso ovest e dalla costa fu udita questa melodia cantata dalle anime dei “Wild Geese”.  
Quelli della costa di Clare trascrissero la melodia.”

sabato 17 marzo 2018

Andrew Lawrence-King - Arpa Barocca e arpa storica Irlandese




In occasione di Saint Patrick Day 2018 ho trovato questo video (che sta in fondo alla pagina) con Andrew Lawrence-King che interpreta un brano di Carolan e ho pensato di farvi conoscere questo splendido musicista e arpista (sempre che non lo consociate già, visto che è un Big!)

Andrew Lawrence-King è uno specialista dell’opera Barocca e virtuoso di arpa antica.
Ha messo in scena e diretto opere barocche in tutto il mondo (Teatro alla Scala e teatro dell’opera di Sydney). Ha vinto il premio teatrale più importante della Russia, Golden Mask (2012); con Jordi Savall ha vinto un Grammy (2011) e l'Australia's Helpmann Award (2013).

domenica 11 marzo 2018

Vivere la musica – Tavola Rotonda - Palazzina Liberty - 3 marzo 2018





È passata una settimana dall’evento e ho voluto farvi partecipi di ciò che ho ascoltato.
Questa era la proposta:


3 MARZO – Sabato, ore 15.30 e 20.30
A.I.M.A. ASSOCIAZIONE ITALIANA MUSICISTI E AMATORI
VIVERE LA MUSICA
Tavola rotonda e concerto aperto
Manifestazione dedicata alla musica amatoriale in occasione del World Wide Play In Day
Con l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano
Moderano Luca Ciammarughi e Sergio Lattes

I tavolo: Il ruolo civico della musica amatoriale
Con Luca Santaniello, Nicola Kitharatzis, Antonio Ceci, Tommaso Napoli

II tavolo: Il rapporto con il pubblico e il mondo professionale
Con Andrea Vizzini, Roberto Perata, Renato Rivolta, Luisella Molina

III tavolo: Milano, l’Europa e il mondo
Con Daniel Kellerhals, Orhan Erenberk, Alex Van Beveren, Floryse Bel Bennett

IV tavolo: Educare gli adulti
Con Carlo Balzaretti, Angelo Raffaele Colletti, Davide Discacciati, Annibale Rebaudengo

Dalle ore 20.30
Concerto aperto e workshop
Giovanni Falzone ospite speciale
Tutti sono invitati a partecipare, cantando o suonando. Iscrizione e spartiti musicali al sito www.aimamusic.it
Evento in collaborazione con Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo e con il patrocinio e il contributo di Fondazione Cariplo e ACMP – Amateur Chamber Music Players
l’Ingresso a tutti gli appuntamenti è libero con prenotazione obbligatoria al sito



La Manifestazione è stata organizzata dall’AIMA che è un’associazione dedicata alla musica amatoriale in occasione del World Wide Play In Day.

Tommaso Napoli è il fondatore e presidente dell’associazione AIMA che è nata nel 2012 da un ristretto gruppo di persone, musicisti non professionisti, che volevano trovare occasioni per suonare insieme e hanno fondato un’orchestra.


L’orchestra si chiama CONTRARCO e c’è pure una sezione per la musica da camera. Quest’ultima è nata in Italia su un modello Belga è conta circa 120 membri che vivono nella zona di Milano. Lo scopo principale di questa associazione e di molte altre presenti alla tavola rotonda è quella di dare spazio agli amatori, che non fanno i musicisti per professione, ma che vogliono suonare insieme.

Come dice Tommaso Napoli in un’intervista apparsa su YouTube nel 2016

“Per conciliare la musica con la vita quotidiana. Ci teniamo a far passare il messaggio che fare musica non è una questione elitaria, ma qualcosa che riguarda chiunque ha questa passione a differenza di ciò che si è spesso fatto credere nell'educazione musicale istituzionale. “

(Approfondimento in un’intervista di Tommaso Napoli su YouTube: Festa della Musica Attiva 2016 – AIMA Festa della musica 2016 )


Nell'ambito nazionale la Federazione Italiana Orchestre Amatoriali conta circa una decina di compagini orchestrali.

FEDIORAM è rappresentante delle orchestre italiane presso due federazioni internazionali European Federation of Amateur Orchestra e Wolrd Federation of Amateur Orchestras.


Orchestra AIMA - Contrarco

Attraverso gli interventi dei relatori dei vari tavoli si è potuto apprendere del nuovo fermento tutto milanese sulla questione.